Film a braccetto: Commedie romantiche pt. 4

lunedì, giugno 04, 2018

Finalmente rieccoci con un nuovo appuntamento della rubrica "Film a braccetto" nel quale vi consiglio film simili tra loro in base al genere. Oggi vi parlo di altre commedie romantiche con protagonisti latin lover e seduttori. Da Cary Grant a Clark Gable passando per Frank Sinatra, Glenn Ford, James Garner e Don Ameche. Spero siano di vostro gradimento. Qui trovate invece il primo post film a braccetto su questo stesso sottogenere, mentre quelli con protagoniste le "donne che ne sanno una più del diavolo" li trovate qui e quelli sulle coppie sposate qui.

GENERE: Commedie
SOTTOGENERE: L'uomo è predatore
FILM SIMILI:
10 in amore
Boeing Boeing
Ciao Charlie
I due seduttori
Il letto racconta
Il mio amore con Samantha
Torna a Settembre

1) L'intrapendente sig. Dick
 
CAST: Cary Grant, Myrna Loy, Shirley Temple, Rudy Vallee
ANNO: 1947
REGISTA: Irving Reis 
TRAMA: Margaret Turner è un giudice donna che vive insieme alla sorella adolescente Susy. Margaret in tribunale conosce il pittore Dick Nugent reo di aver provocato una rissa tra due donne che se lo contendevano, ma alla fine una conciliazione amichevole evita il processo. Dick si reca in una scuola dove tiene una conferenza sull'arte al termine della quale viene intervistato proprio da Susy Turner che ha subito il fascino dell'uomo. La sera stessa Susy esce di nascosto per recarsi a casa dell'uomo e posare per lui, senza che egli lo sappia. Sua sorella insieme al procuratore Tommy Chamberlain li sorprendono e lo arrestano accusandolo di adescamento di minori. La ragazzina lo difende proclamandosi innamorata di lui così allo zio Max uno psichiatra, viene l'idea di far scontare come "pena" a Dick il dover frequentare Susy per farle passare la cotta. In questo modo però Dick si trova a stretto contatto anche con Margaret. 
TRAILER:


2) La baia di Napoli 
CAST: Clark Gable, Sophia Loren, Vittorio De Sica
ANNO:  1960
REGISTA:  Melville Shavelson
TRAMA: Michael Hamilton è un avvocato di Filadelfia che arriva a Napoli in seguito ad alcune pratiche da sbrigare dopo la morte di suo fratello avvenuta lì. Mike scopre infatti che suo fratello è morto in un incidente insieme alla sua compagna dalla quale ha avuto un figlio che ora ha 8 anni di nome Nando. Il bambino nel frattempo è stato affidato alle cure della zia Lucia che si mantiene esibendosi in un locale a Capri, mentre il bambino non frequenta la scuola ma fa diversi lavoretti. Mike deciderà di combattere per la custodia del bambino.
TRAILER:


3) Un uomo da vendere 
CAST: Frank Sinatra, Edward G. Robinson, Thelma Ritter, Eleanor Parker
ANNO:  1959
REGISTA: Frank Capra 
TRAMA: Tony Manetta è un vedovo padre di un bambino di nome Ally che gestisce un hotel a Miami perdendo tempo però al gioco e con le donne. A causa dei debiti Tony rischia di perdere l'albergo così suo fratello Mario, uomo d'affari di New York serio e rispettabile, interviene per aiutarlo. Insieme a lui giunge sua moglie Sophie che vorrebbe per il nipote una vita più stabile e quindi si prefigge di trovare a Tony una donna. La candidata ideale sembra Eloise Rogers; anche se Tony ama un'altra.  
TRAILER:
 

4) Tre donne per uno scapolo
CAST: Glenn Ford, Geraldine Page, Angela Lansbury
ANNO: 1964  
REGISTA: Delbert Mann 
TRAMA: Harry Mork è un commerciante di biglietti augurali che si trova ad alloggiare nello stesso hotel di New York che sta ospitando il raduno dei direttori di uffici postali di varie città d'America. Qui fa conosce la simpatica Evie Jackson che lavora per un ufficio postale dell'Ohio. I due si sentono attratti l'uno dall'altra ma Harry le confessa di essere in procinto di sposare Phyllis, una vedova madre di un figlio diciottenne scapestrato. A complicare ulteriormente le cose ci si mettono un'impiegata dell'hotel e l'arrivo inaspettato di Phyllis.
 TRAILER:


5) Venere in pigiama 
CAST: James Garner, Kim Novak, Tony Randall
ANNO: 1962 
REGISTA: Micheal Gordon 
TRAMA: George, Doug, Ernest e Fred sono amici e colleghi che decidono di incaricare Fred, l'unico scapolo, di trovare un appartamento in città che possa fare per tutti e 4 da pied a terre per vivere qualche avventura extraconiugale. Nell'appartamento prescelto però viene a stabilirsi anche Kate una giovane donna che in realtà è una sociologa in incognito che sta preparando la tesi studiando il comportamento dell'uomo sposato.  
TRAILER:


6) Indiscreto
 
CAST: Cary Grant, Ingrid Bergman
ANNO:  1958
REGISTA: Stanely Donen 
TRAMA: Anna Kalman è una famosa attrice di teatro che una sera conosce il diplomatico della Nato Philip Adams. Tra i due c'è una forte attrazione e iniziano a frequentarsi nonostante lui riveli di essere già sposato. In realtà però non lo è e sta semplicemente fingendo per non farsi coinvolgere troppo dalla relazione.  
TRAILER:

 7) Il cielo può attendere
CAST: Don Ameche, Gene Tierney, Charles Coburn, Spring Byington 
ANNO: 1943  
REGISTA:  Ernst Lubitsch
TRAMA: Henry Van Cleve è un anziano giunto alle Porte dell'Inferno dove lo attende personalmente da Sua Eccellenza. A lui inizia a raccontare la sua vita, da quando è nato nel 1872 in una famiglia molto ricca a New York che lo ha viziato. Crescendo sotto l'ala del nonno Hugo ha sviluppato un'accesa rivalità nei confronti del cugino Albert "perfetto", ma anche un notevole debole per il gentil sesso. A 26 anni si innamora perdutamente della promessa sposa di suo cugino che la ricambia. Sposandola crede di aver messo la testa a posto ma si sa, la strada per l'inferno è lastricata da buone intenzioni.
TRAILER:

You Might Also Like

2 commenti

  1. Severino Saltarelli4 giugno 2018 14:50

    Grazie a te, Mariagiulia. L'apprezzamento che hai per i vecchi film americani, rivela la tua natura romantica,di donna che si identifica, con attrici di grande importanza e che sono soggetti, non oggetti come spesso è nel cinema di oggi. Quella bellezza pura, sentimentale e di desiderio d'amore.Ci sono film eccellenti di quell'epoca. Se devo dire di me, adesso, che amo di più il dramma il teatro e i conflitti espressi e non sottintesi,sono più attento a film di altro clima mentale...saluti e buon cinema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bellissimo commento. Comunque hai ragione, le donne una volta venivano rappresentate in una veste più dignitosa di quella moderna

      Elimina